Sali Minerali

-        Sali minerali o elementi essenziali è un termine che individua alcuni composti inorganici, quindi privi di carbonio organico, non necessariamente sali. Essi hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento di tutti gli organismi viventi e per questo motivo sono detti anche minerali essenziali o generalmente elementi essenziali andando a regolare l’equilibrio idrosalino.

Nell’uomo la quantità di Sali minerali rappresenta circa il 4% del peso corporeo, pertanto il fabbisogno giornaliero è limitato, tuttavia essendo essi eliminati costantemente dall’organismo, attraverso le feci, l’urina ed il sudore, vanno costantemente reintegrati.

I Sali minerali vengono sommariamente classificati in due gruppi:

MACROELEMENTI sono gli elementi presenti nell’organismo umano in quantità relativamente elevate, il cui fabbisogno giornaliero è superiore a 100 mg. Fanno parte di questa categoria il calcio, il cloro, il magnesio, il potassio, il sodio e lo zolfo. Sono costituenti fondamentali e strutturali delle molecole biologiche, o circolano nei fluidi extracellulari in forma ionica.

MICROELEMENTI: il fabbisogno giornaliero dei minerali di questo gruppo varia da meno di 1 mg sino a 99 mg. Sono elementi di cui si conosce il valore biologico, la localizzazione molecolare o la funzione biochimica, esiste una vastissima letteratura scientifica e medica sul loro ruolo nell’organismo. Fanno parte dei microelementi il ferro, il rame, lo zinco, il fluoro, lo iodio, il selenio, il cobalto, il manganese e il molibdeno.

Sali Minerali

Filtri attivi